CISP - Centro interateneo di studi per la pace

Il Centro interateneo di studi per la pace (CISP) è stato fondato nel 2001 dall'Università di Torino, dall'Università del Piemonte Orientale e dal Politecnico di Torino, con la finalità di promuovere, coordinare e svolgere studi e ricerche sui temi della pace e della guerra, in una prospettiva aperta alle diverse sensibilità politiche, religiose e culturali. Esso inoltre promuove, coordina e svolge studi e ricerche sui processi di controllo e riduzione degli armamenti e sulle relative tecnologie.

Il CISP intende valorizzare il carattere interdisciplinare degli studi per la pace, con l'obiettivo di far incontrare e dialogare studiosi che si occupano di questi temi da prospettive disciplinari diverse, per promuovere, arricchire e affinare le rispettive ricerche. In quest'ottica si attribuisce un'importanza primaria al coinvolgimento di giovani studiosi e in generale al ruolo della formazione. 

Dal punto di vista scientifico, gli assi di ricerca lungo cui si indirizza l'attività del centro possono essere riassunti sotto tre titoli: pensare la pace, pensare la guerra e i suoi limiti, pensare la giustizia internazionale. Pur analiticamente distinguibili, questi filoni di ricerca sono strettamente intrecciati. Uno dei punti di incrocio è costituito dal rapporto tra religioni, violenza e non-violenza, che consente di guardare in chiave critico-comparativa, e in un'ottica globale, al rapporto tra forme religiose e categorie fondamentali dell'azione politica.

Visita il sito dedicato del CISP

Responsabile del Centro: prof. Gabriella Silvestirni
Sede amministrativa del Centro presso il DISUM.