Call for Papers - Dibattiti storici II ed.«Multas per gentes et multa per aequora vectus»

Pubblicato il: 
Martedì, Aprile 3, 2018
Data di scadenza: 
Venerdì, Giugno 15, 2018

«Multas per gentes et multa per aequora vectus». Viaggi e viaggiatori dal mondo antico all’età contemporanea
17-18-19 ottobre 2018, Vercelli

Call for Papers
Le metodologie specifiche e i diversi approcci che caratterizzano il mestiere dello storico rendono talvolta difficile proporre un dialogo che vada oltre agli steccati delle periodizzazioni tradizionali. A fronte di tematiche condivise, antichisti, medievisti, modernisti e contemporaneisti si trovano tuttavia di rado nella condizione di poter operare su uno spazio di discussione comune. Per questa seconda edizione dei Dibattiti Storici, allo scopo di promuovere un confronto il più trasversale possibile, sarà portato al centro della riflessione uno dei topoi ricorrenti nella riflessione storiografica dal mondo antico all’età contemporanea: il tema del viaggio. Gli spostamenti delle masse o dei singoli individui hanno da sempre rappresentato una costante per gli uomini dalla preistoria a oggi, influenzando lo sviluppo delle società e la commistione di idee e culture diverse.

Le proposte di intervento possono sviluppare i seguenti punti:

  • Memorie di viaggio: intellettuali, diplomatici, ecclesiastici, militari, mercanti, scienziati, uomini d’affari e tutti coloro che hanno lasciato scritti o resoconti storici;
  • Migrazioni: spostamenti di gruppi di uomini a carattere temporaneo o definitivo;
  • Scoperte di nuovi territori: la colonizzazione, i viaggi di conquista, l’esplorazione di nuovi continenti o di luoghi remoti, o comunque non ancora conosciuti, compiuti da scienziati, esploratori, storici, ingegneri o tecnici, i viaggi nello spazio;
  • Viaggi di formazione: i viaggi di istruzione dal mondo antico a oggi;
  • Viaggi “forzati”: l’allontanamento dalla patria per motivi politici;
  • Pellegrinaggi e viaggi della memoria: viaggi in luoghi di culto e di rilevanza storico-culturale;

Gli interessati sono invitati a presentare una proposta contenente un breve CV (massimo 5.000 battute spazi inclusi), l’istituzione di afferenza, il titolo dell’intervento e un abstract di massimo 3.000 battute spazi inclusi entro venerdì 15 giugno 2018 agli indirizzi di posta elettronica di tutti e cinque i dottorandi organizzatori indicati in calce al bando (in allegato).
I vincitori saranno contattati entro venerdì 29 giugno 2018.

Ultimo aggiornamento: 23/04/2018 - 16:52