Il benvenuto del Direttore

Cari studenti, 
vi siete appena iscritti a uno dei corsi di laurea del nostro Dipartimento di Studi umanistici (Disum) e, come Direttore, vi do il mio il benvenuto. 

L’Università è diversa dalle scuole superiori da cui provenite soprattutto perché i docenti che incontrerete sono anche dei ricercatori e il Dipartimento non si occupa solo di didattica, ma anche di ricerca.

In questo modo imparerete i metodi e i risultati più aggiornati della ricerca in corso. E anche i migliori: l’Agenzia Nazionale per la Valutazione della ricerca ha dato ‘pieni voti’ al Dipartimento di Studi Umanistici (100 punti su 100), selezionandolo tra i 119 dipartimenti italiani da considerarsi ai vertici dell’ “eccellenza”. Pochi dipartimenti umanistici di altre sedi universitarie del Centro Nord hanno ottenuto questo riconoscimento. Una parte di questa classificazione dipende dal fatto che già ​quattro anni fa i ricercatori del Dipartimento erano risultati in terza posizione a livello nazionale nella valutazione della qualità della ricerca. 

Tutti i principali saperi umanistici sono insegnati nel nostro Dipartimento e il rapporto numerico studenti/docenti è basso rispetto ai mega-atenei più vicini: questo ci consente di seguire davvero personalmente chi di voi vorrà investire questi anni della sua vita in una formazione superiore.

Ciascuno potrà esserne protagonista e non un numero in un’aula affollata. Anche eventuali critiche avranno rapida risposta. 

Tutto ciò consente anche una buona vita sociale tra studenti. Troverete aule moderne, una biblioteca (a scaffale aperto)​ ​ben fornita, molti servizi accessibili online e avrete la possibilità di arricchire il vostro percorso anche studiando all’estero.

Cliccate di frequente www.disum.uniupo.it ​È per noi il modo più preciso e tempestivo per darvi ogni informazione utile.

Ma cercate anche il contatto coi docenti: sia nella frequenza ai corsi sia attraverso forme di tutorato individuale e laboratori. Lo apprezzeremo molto e potremo meglio formare e far emergere le vostre conoscenze, competenze e capacità.

Studiare da noi non vuol dire ignorare il lavoro​. Stage interessanti sono offerti dal servizio di job placement​: alcuni ​presso ​l’Ateneo stesso, per es. nella biblioteca, nel giornale e nella radio di Ateneo​, altri presso aziende, scuole, enti pubblici e privati​.

Al termine degli studi chi vuole entrare nella professione di insegnante ha a disposizione i corsi di formazione e tirocinio (FIT).

Un’Università vicino a casa riduce i costi e aumenta il tempo che può essere utilmente dedicato agli studi: da ​qualche ann​o​ è attivo anche il corso di studio in Lettere ad Alessandria.

Vi aspettiamo!

 

prof. Raffaella TABACCO